SITE TITLE

LOGO DIETI

Misure per l'automazione e la produzione industriale

 

MUTUAZIONE DAL CORSO DI LAUREA in Ingegneria Informatica

Insegnamento: Misure per l'automazione e la produzione industriale

Anno di corso: II

CFU: 6

SSD: ING-INF/07

Ore di lezione: 48

Semestre: 1

Modulo: Nessuno

Codice: 08420-27049

Obiettivi formativi:

Si prevede che, alla fine del corso, lo studente abbia appreso i fondamenti della teoria della misurazione, conosca i principali metodi di misura (metodi di deflessione, di zero, di opposizione) sappia utilizzare i principali strumenti di misura (multimetro, oscilloscopio, analizzatore di spettro, generatore di forme d’onda), sappia esprimere correttamente i risultati di misura e ne sappia valutare l’incertezza secondo quanto espresso nelle indicazioni fornite dalla “Guida alla Valutazione dell’incertezza di Misura”.

Contenuti:

Caratteristiche degli strumenti di misura. Incertezze di categoria A e di categoria B. Interpretazione delle specifiche dal manuale di uno strumento di misura. Valutazione dell’incertezza globale. L’incertezza estesa. Espressione dell’incertezza in valore assoluto e relativo. Le cifre significative. Propagazione delle incertezze nelle misure indirette: Approccio probabilistico e deterministico. Compatibilità delle misure. Il Sistema Internazionale: unità fondamentali e supplementari. I Campioni di riferimento nazionali. Normalizzazione internazionale e nazionale. Amperometri, Voltmetri, Misure di corrente e tensione. Cassette di resistori tarati. Misure di resistenza. Metodo voltamperometrico. Misura di resistenze di valore basso e di valore elevato, Metodo del Ponte di Wheatstone e valutazione dell’incertezza, l’incertezza di sensibilità. Tecnica della doppia pesata. Misura della potenza in corrente continua. Sistemi a regime: Grandezze periodiche. Grandezze sinusoidali. Misura di potenza in alternata. Misura della potenza in regime sinusoidale e determinazione del fattore di potenza. Metodo voltamperometrico per le misure di capacità e di induttanza. L’oscilloscopio:Il tubo a raggi catodici. I circuiti ausiliari. Canale verticale ed orizzontale. La base dei tempi. Sincronizzazione. La sonda. Oscilloscopio a doppia traccia. Misura della tensione di picco e della componente alternativa. Misure di frequenza e fase. Misura dei parametri di una risposta transitoria. Modalità xy. Misuratore numerico di intervalli di tempo e di periodo: Incertezza di quantizzazione, mancanza di sincronia e loro effetti combinati. Frequenzimetro numerico, il formatore di impulsi. Quantizzazione, mancanza di sincronia e loro effetto combinato. Conversione Analogico Digitale. Campionamento matematico ed elettronico. Errore di aliasing. Incertezza di quantizzazione. Quantizzazione uniforme e non uniforme. Quantizzazione silenziata e non silenziata. Il circuito sample-hold. Convertitori A/D di tipo flash, ad approssimazioni successive, ad inseguimento, a doppia rampa, tensione-frequenza. I convertitori D/A a resistenze pesate e a scala di resistenza, pilotati in tensione e in corrente. Multimetri: Partitore di ingresso, protezione da sovraccarichi, selettore dc/ac e convertitore RMS/DC. Convertitore TRMS/DC a termocoppia. L’oscilloscopio numerico.

Prerequisiti: Nessuno

Modalità didattiche: lezioni, laboratorio

Materiale didattico: 

Slides del corso disponibili sul sito del docente

Modalità di esame:

L'esame si articola in prova

 

 

 

Solo scritta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In caso di prova scritta i quesiti sono

 

 

 

A risposta libera

 

   

 

Altro

 

scheda dell'insegnamento